Concerto d’addio

L’ opera di Marisa Giaroli é una proiezione di sentimenti inappagati che in un crescendo di circostanze accompagna il lettore in un cammino spesso accidentato, che si sviluppa nel tempo e nello spazio.
La trama offre al lettore un duplice viaggio.
Paesi e territori percorsi e il misterioso viaggio nell’animo umano.
I protagonisti della storia sviluppano l’impossibilità a rassegnarsi alla perdita dell’altro e ritrovare il corrispettivo in una persona differente.
Un incredibile intreccio di amore e odio che poi non è altro che le due facce della stessa medaglia.

La capacità di raccontare dell’autrice comunica al nostro inconscio che l’allegoria di eventi, luoghi e situazioni sono il suo modo di esprimere la conoscenza e la complessità del genere umano, ma in particolare riesce a sondare e descrivere i miliardi di sfaccettature della psiche femminile.

Elisabetta Pucci
(13 giugno 2017, Amazon)

Torna all’indice Recensioni
Annunci

Concerto d’addio – 2017

Annamaria, Stella e Beniamino sono i protagonisti di una storia che si svolge tra Italia e Israele.
Inizia negli anni sessanta quando il nostro Paese era tutto un fervore industriale ed era facile trovare lavoro.
Annamaria è giovane, bella e innamorata. Ma la vita ha in serbo per lei alcune sorprese che la renderanno cinica e capricciosa.
Stella crede di aver perso tutto e invece incontra di nuovo l’amore. Ma anche le due carte saranno scompigliate proprio quando sul suo volto c’era di nuovo il sorriso.
E Beniamino? Chi è in realtà il valente pianista e direttore d’orchestra che si esibisce sui palcoscenici dei teatri più prestigiosi del mondo entusiasmando il pubblico? Perché è infelice? Cosa sta cercando? Forse qualcosa che si è perduto negli anni della sua giovinezza.

Fin dalle prime pagine l’opera di Marisa Giaroli immerge il lettore in un’atmosfera densa di aspettative e di interrogativi, facendolo sentire complice e partecipe delle vicende dei protagonisti. Ambientato in parte nell’affascinante e tormentata terra d’Israele, caratterizzato dal ritmo incalzante da una tecnica narrativa particolare ed efficace, quella del flashback, Concerto d’Addio è un romanzo ricco di temi e di riflessioni sull’esistenza umana che rivelano pienamente la non comune abilità dell’autrice.
Il libro è disponibile in versione cartacea e digitale su Amazon.

⇐ torna alla Bibliografia