Concerto d’addio

L’ opera di Marisa Giaroli é una proiezione di sentimenti inappagati che in un crescendo di circostanze accompagna il lettore in un cammino spesso accidentato, che si sviluppa nel tempo e nello spazio.
La trama offre al lettore un duplice viaggio.
Paesi e territori percorsi e il misterioso viaggio nell’animo umano.
I protagonisti della storia sviluppano l’impossibilità a rassegnarsi alla perdita dell’altro e ritrovare il corrispettivo in una persona differente.
Un incredibile intreccio di amore e odio che poi non è altro che le due facce della stessa medaglia.

La capacità di raccontare dell’autrice comunica al nostro inconscio che l’allegoria di eventi, luoghi e situazioni sono il suo modo di esprimere la conoscenza e la complessità del genere umano, ma in particolare riesce a sondare e descrivere i miliardi di sfaccettature della psiche femminile.

Elisabetta Pucci
(13 giugno 2017, Amazon)

Torna all’indice Recensioni
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...