E l’amore ignorò la tragedia

Il panorama della letteratura lesbica -ancor oggi non particolarmente nutrito di opere d’un consistente spessore letterario- si arricchisce dell’ultimo libro di Marisa Giaroli, “Perché non lei?”, romanzo a tematica amorosa.
Al centro del lavoro, la storia dell’incontro fortunato tra una pittrice ben inserita (Andrea) e un’insegnante in piena crisi matrimoniale (Nicoletta).
La scrittrice accompagna i suoi personaggi passo passo, descrivendone con amore per il dettaglio ogni pensiero, emozione e mutamento progressivo del comportamento affettivo e sociale, che porterà le due protagoniste a confidare in una relazione appagante e durevole.
Un romanzo nel quale molte donne lesbiche potranno immergersi con sollievo, perché risponde al bisogno da loro frequentemente espresso di storie specifiche, che esulino dallo schema ormai trito dell’amore tragicamente represso dal contesto sociale e in cui potersi, invece, serenamente identificare.
Iole Natoli
(Youcanprint, luglio 2019)

 

⇒ Torna all’indice Recensioni

 

 

 

Annunci

Perché non lei

C’è forse qualcosa di più semplice e allo stesso tempo complesso dell’amore? All’apparenza certamente no. Ma leggendo tra le righe di ogni storia, di tutte le storie, è possibile vedere, a volte addirittura sentire, il dolore, i dubbi, le insicurezze di chi sa di amare ma non ha il coraggio di ammetterlo. A Nicoletta accade proprio questo: l’incontro con Andrea, pittrice di successo, donna forte e fragile allo stesso tempo, la turba così profondamente da sconvolgerla con una forza per lei inconsueta. La caparbietà dell’una contro i timori dell’altra. Le certezze di una vita contro l’ignoto. E, su tutte, una domanda: *perché non lei*?

 

 

Il romanzo è disponibile in versione cartacea su Youcanprint
La copertina è tratta da Infinito di Arianna Cox, olio su tela, 55×40, 2017.

Se fosse amore

Si tratta della storia di Marcello, vedovo non più giovane, notaio conosciuto e stimato che si trova travolto dalla passione per Alice, cinquantenne problematica.

Il romanzo è diviso in tre parti, nella prima Marcello scrive una sorta di lettera ad Alice in cui ricorda la casualità che li ha portati a conoscersi e i momenti belli passati assieme seppure con difficoltà. Nella seconda parte si analizza di più la realtà della loro storia, il fatto che lei non lo ami, ci tenga a lui ma abbia un altro e questo lo distrugga via via. Marcello spesso trova rifugio in un monastero tra le colline dove conosce Padre Sandro che diventa il suo confidente e gli sarà spesso di conforto, grazie a lui conosce Eleonora, una dottoressa anch’essa vedova con cui instaura lentamente una dolce amicizia.
Infine, nella terza parte, si assiste allo stravolgimento della vita di Marcello che sceglie di cambiare tutto delle sue abitudini dimostrando che non è mai troppo tardi per farlo.
La perdita di amici e dell’anziano padre metteranno a dura prova il protagonista che finirà ad interrogarsi sui rapporti interpersonali, sull’amore, sulla religione e sulla spiritualità più in generale.
Il sentimento dell’amore in età matura è affrontato con grande delicatezza ed attenzione, ha emozionato anche me che sono under 30 e penso possa piacere molto a chi è più in là con gli anni. L’autrice è stata bravissima a calarsi nei panni di un uomo e a farci conoscere il personaggio in maniera intima e veritiera. Non solo l’amore tra uomo e donna ma anche quello fraterno e spirituale sono presenti nel romanzo e delineati con passione e trasporto.
Una poesia all’inizio di ciascuna delle tre parti e poi alla fine, dopo l’epilogo, quasi un annuncio e una conclusione volta per volta.
Davvero piacevole, peccato sia finito così presto.

(Donna moderna – Un libro per voi- 5 Maggio 2012)

Torna all’indice Recensioni

Benvenuti!!

Sono felice di ospitarvi nel mio Blog, che ho realizzato seguendo il mio stile, e quindi in chiave essenziale.
Non troverete quindi effetti grafici volti a stupirvi né cervellotiche soluzioni di Web Design.

In modo lineare avrete a disposizione, invece, una mia breve nota biografica, un aggiornato catalogo dei miei scritti e delle recensioni che li riguardano, uno spazio per i contatti, sia via e-mail sia tramite un pratico modulo, che potrete compilare direttamente dalla pagina.

Tra le diavolerie tecnologiche che tentano di migliorare la nostra navigazione, ho scelto di applicare quella del Design responsive che vi permetterà di leggere, con la medesima qualità, questo Blog sia sullo schermo del vostro computer, che sul vostro Tablet e per chi lo preferisce anche su Smartphone.

Vi invito a tornare a trovarmi con regolarità, quando mi sarà possibile difatti progetto di usare questo spazio anche per registrare il mio fare sul nostro piccolo Pianeta blu, e sarò felice di leggere le vostre opinioni, i vostri consigli.

Grazie, Marisa

blog